8
mar
2017
6
Ossobuco in gremolada

Ossobuco in gremolada

L’ossobuco in gremolada con risotto o con purè, dritto al cuore della cucina milanese…

Insieme al risotto, l’ossobuco in gremolada è quello che identifica il ‘cuore’ della cucina di Milano. I due piatti vengono spesso serviti insieme oppure separati con il purè che prende il posto del risotto. Come il risotto anche l’ossobuco è semplice da realizzare e il tempo impiegato (circa un’ora e mezza) è per la maggior parte speso per la cottura che deve essere lenta e a fuoco basso.

ingredienti ossobucoPer prima cosa incidete gli ossobuco (che per chi non lo sapesse sono delle fette di stinco di vitello) nella loro parte esterna, in modo che non si arriccino durante la cottura. Salateli e infarinateli e metteteli a rosolare in una noce di burro e in cipolla tritata finemente. Quando la carne è scottata da entrambe le parti, bagnate con del vino bianco e quando questo è ritirato aggiungete brodo. Proseguite la cottura a fuoco basso per circa un’ora e mezza, coprendo la casseruola e aggiungendo di tanto in tanto del brodo in modo che la carne non secchi troppo e conservi la sua salsa cremosa.

Mentre aspettate che il fornello faccia il suo dovere preparate la gremolada che altro non è che un trito di aglio, prezzemolo e scorza di limone (solo la parte gialla). Trascorso il tempo prestabilito testate la morbidezza della carne (l’ossobuco è un pezzo di carne molto gustoso ma ricco di nervature quindi il tempo di cottura deve essere quello giusto) e aggiungete la gremolada. Fate insaporire per qualche minuto dopo di che servite decorando con fettine di limone. Come per il risotto alla milanese anche in questo caso la ricetta rientra nella sezione #ricettainunminuto, quindi se volete ‘toccare’ con occhio vi rimando al mio canale You Tube. Buon appetito

Leave a Reply