28
lug
2015
17

Pollo, curry e…risotto

Di solito il pollo al curry si accompagna con riso pilaf. Il ‘di solito’, però, questa volta non vale…

pollo tagliato crudoPrendete un petto di pollo, scaloppatelo e tagliatelo in pezzetti piccoli. Mettetelo a ‘profumare’ per un’oretta in un contenitore con un bicchiere di latte, una spolverata di curry, un rametto di rosmarino e sale quanto basta.

Nel frattempo preparate del brodo vegetale e a parte parte tritate finemente un pezzo di cipolla che metterete a brasare pollo al currycon una foglia di alloro. Scolate bene i pezzi di pollo, asciugateli con un panno e scottateli a fuco vivo con un pezzetto di burro. Quando il pollo comincia a colorare, aggiungete la cipolla brasata e dopo qualche minuto una spolverata di farina, dopodiché bagnate con una tazzina di cognac, fate ‘tirare’ per un minuto e aggiungete il latte al curry in cui avete ‘profumato’ il pollo. Fate cuocere per circa 30 minuti, aggiungendo un paio di mestoli di brodo (l’intingolo deve essere mediamente cremoso).

riso tostatoAdesso passate al riso che cucinerete secondo prassi (tostatura, vino bianco per bagnare, brodo poco per volta e condimento qualche minuto prima del termine della cottura, se non ricordate i procedimenti andate alla ricetta del Risotto con crema di piselli e guanciale croccante). riso e curry

Non utilizzate tutto il condimento, conservatene un paio di cucchiai da mettere sul piatto quando andrete a servire. Qui la morte sua è un vino rosé o bianco.

You may also like

Risotto con zucca, i suoi semi tostati e asiago
Risi e bisi (e guanciale)
Risi e bisi (e guanciale)
risotto alla carbonara
Risotto alla carbonara
Risotto di zucca e ventresca
Risotto di zucca e ventresca

Leave a Reply