7
nov
2017
2
Spaghetti cacio e pepe

Spaghetti cacio e pepe

Gli spaghetti cacio e pepe si fatica a descriverli in più di cinque righe ma non per questo sono privi di sostanza, anzi.  Piatto semplice ma tra i più storici e gustosi della cucina romanesca. Vanta imitazioni e vere e proprie violenze ‘da galera’ come l’aggiunta di burro o peggio ancora di panna. Io li faccio così, semplici e poveri come il loro nome.

IMG_E1890Cuocete al dente gli spaghetti e quando sono al dente passateli in una scodella di ceramica che avrete precedentemente riscaldato (meglio se con l’acqua di cottura della pasta). Subito dopo aggiungete il pecorino grattugiato e cominciate a mischiare. Dopo la prima ‘vuscicata’ aggiungete dell’acqua di cottura (che non deve bollire) facendo attenzione a non versarla direttamente sugli spaghetti.

Aggiungete dell’altro pecorino continuando a girare fino a quando formaggio e pasta non risulteranno ‘abbracciati’ e ben amalgamati. Formate adesso dei piccoli turbanti e spolverate con altro pecorino e con del pepe macinato al momento. Beveteci del vino altrimenti il peccato sarà mortale!

You may also like

Rigatoni con la pajata
Spaghettoro con cacio, pepe e tartufo scorzone
Spaghettoro con cacio, pepe e tartufo scorzone
Spaghettoro con cozze, asparagi e taggiasche
Pasta alla gricia ‘imbrogliata’ con fave fresche

Leave a Reply